Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => 1 [retina_logo] => [logo_width] => 420 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1470 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => contained-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-below-header [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #009800 [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #555555 [link_color_hover] => #000000 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Roboto [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 300 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 300 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Lato [font_heading_2] => Lato [font_heading_3] => Lato )

Psichedelici 101: MDMA

Ultimamente c'è stato molto clamore sul ruolo che gli psichedelici potrebbero svolgere nel trasformare la salute mentale.

L'MDMA non è una "psichedelica classica" come la psilocibina , ma può offrire benefici simili.

Quindi cos'è esattamente l'MDMA e in che modo un medicinale approvato a base di MDMA può aiutare le persone a superare i loro problemi di salute mentale?

Passato controverso

L'MDMA è la principale sostanza psicotropa presente nell'ecstasy, una droga di classe A resa popolare dalla cultura rave degli anni '90.

Il farmaco è noto per ridurre le inibizioni e aumentare i sentimenti di empatia.

L'ecstasy ha acquisito notorietà nel 1995 in seguito alla morte della diciottenne Leah Betts.

Un'inchiesta avrebbe poi concluso che la sua morte non era stata causata dall'ecstasy in sé, ma dai sette litri di acqua che aveva consumato in meno di 90 minuti .

Tuttavia, alcuni esperti ritengono che le pastiglie di ecstasy illegali siano ora più forti di quanto non siano mai state .

PTSD "Terapia rivoluzionaria"

Nel 2017, la FDA ha dichiarato che la psicoterapia assistita da MDMA era una "terapia rivoluzionaria" per il disturbo da stress post-traumatico (PTSD).

Questo stato è progettato per aiutare ad accelerare lo sviluppo di un farmaco che ha mostrato un potenziale clinico per il trattamento di una condizione grave sostanzialmente migliore rispetto ai trattamenti attualmente disponibili.

Questa designazione ha aperto la strada a una ricerca entusiasmante da parte dell'ente di beneficenza statunitense, la Multidisciplinary Association for Psychedelic Studies (MAPS).

In questo studio storico , 91 persone che avevano sofferto di PTSD per una media di 14 anni sono state autoselezionate per sottoporsi al trattamento.

Dopo tre sessioni di terapia assistita da MDMA nel corso di 18 settimane, l'88% ha riportato una "riduzione significativa" dei sintomi di PTSD mentre il 67% non è più qualificato per la diagnosi di PTSD.

La sola terapia verbale ha migliorato significativamente i sintomi nel 60% dei partecipanti, mentre il 32% ha avuto una remissione completa.

I ricercatori del MAPS suggeriscono che inondare il cervello di serotonina mentre smorza la risposta alla paura potrebbe consentire ai pazienti di superare il loro disturbo da stress post-traumatico senza sentirsi sopraffatti.

Guy Goodwin, professore di psichiatria all'Università di Oxford, ha dichiarato:

"[Questa ricerca] si aggiunge alla crescente convinzione che i farmaci che producono effetti psichedelici abbiano un potenziale reale nel trattamento di gravi disturbi dell'umore e d'ansia".

Ricerca sull'alcolismo nel Regno Unito

Ricercatori britannici stanno valutando se la terapia con MDMA potrebbe aiutare i pazienti a superare la dipendenza dall'alcol.

I pazienti sono stati arruolati in un corso di terapia di 8 settimane e hanno ricevuto due sessioni, ciascuna con una dose di 187,5 mg di MDMA di grado farmaceutico.

I risultati di uno studio sulla sicurezza e sulla tollerabilità pubblicato a febbraio hanno rilevato che il farmaco è stato ben tollerato e non sono stati segnalati effetti avversi.

Il dottor Ben Sessa di Awakn Life Sciences che ha guidato lo studio ha dichiarato:

“Questo è il primo studio clinico sulla potenziale efficacia della psicoterapia assistita da MDMA come trattamento per il disturbo da uso di alcol. Fornisce un supporto preliminare per la sicurezza e la tollerabilità dell'MDMA dopo la disintossicazione.

"Awakn sta ora progettando ulteriori studi per esaminare meglio il potenziale terapeutico dell'MDMA".

Lascia un commento