Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => 1 [retina_logo] => [logo_width] => 420 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1470 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => contained-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-below-header [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #009800 [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #555555 [link_color_hover] => #000000 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Roboto [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 300 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 300 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Lato [font_heading_2] => Lato [font_heading_3] => Lato )

In America, canne gratis a chi si vaccina per il Covid

La Greenhouse di Walled Lake, Oakland (MIchigan) un negozio che vende sia cannabis terapeutica che ricreativa, ha voluto lanciare una simpatica e interessante campagna “Pot for Shots” (erba per vaccini) per promuovere il vaccino contro il Covid. Verrà distribuito uno spinello preconfezionato gratuito a chi darà prova tangibile di essersi vaccinato. Massimo un joint a testa, senza tra l’altro dover acquistare nulla ma tutto ovviamente entro e non oltre il 28 febbraio.

“l’ obiettivo di questa campagna è aumentare la consapevolezza quanto la diffusione del vaccino, mentre il mondo combatte questa orribile pandemia” – queste le parole di Jerry Millen intervistato dal Detroit Metro Times.

Tutto questo mentre in Italia, al massimo, dobbiamo accontentarci dei sondaggi che finalmente rilevano come gli italiani siano favorevoli alla legalizzazione per la prima volta in 10 anni.
Pot for Shots” è per mostrare che ci siamo per la comunità è un piccolo gesto per dimostrare il nostro impegno per un ritorno alla normalità. Sosteniamo l’uso responsabile della cannabis e speriamo con il nostro gesto di contribuire anche se in piccola parte alla fine di questa insidiosa pandemia.

Secondo un indagine dell’Associated Press-NORC Center for Public Affairs Research, solo il 47% degli americani pensa di vaccinarsi. Secondo le autorità sanitarie al momento l’unico modo di fermare la pandemia è vaccinare almeno il 70% della popolazione; intanto un importante fetta della popolazione, circa il 26% dice che sicuramente non si vaccinerà e un altro quarto è indeciso.

La DC Marijuana Justice (DCMJ) e Maryland Marijuana Justice (MDMJ) hanno iniziato una simile iniziativa appena al di fuori dei centri di vaccinazione di Washington DC. Da oggi a Washington vengono vaccinati principalmente gli over 65, quindi “Joints for Jabs” ( spinelli per iniezioni)  inizierà solamnte quando ogni cittadino potrà essere vaccinato. “Stiamo cercando di arrivare in sicurezza alla fine della pandemia e niente unisce le persone come la marijuana”, queste le parole del co-fondatore di DCMJ Nikolas Schiller. “Festeggeremo quando un numero sufficiente di persone verrà vaccinato: per la fine della pandemia, e l’inizio della fine del divieto di cannabis in Usa”.

Lascia un commento