Array ( [hide_title] => 1 [hide_tagline] => 1 [logo] => [inline_logo_site_branding] => 1 [retina_logo] => [logo_width] => 420 [top_bar_width] => full [top_bar_inner_width] => contained [top_bar_alignment] => right [container_width] => 1470 [container_alignment] => boxes [header_layout_setting] => contained-header [header_inner_width] => contained [nav_alignment_setting] => left [header_alignment_setting] => left [nav_layout_setting] => fluid-nav [nav_inner_width] => contained [nav_position_setting] => nav-below-header [nav_drop_point] => [nav_dropdown_type] => hover [nav_dropdown_direction] => right [nav_search] => disable [content_layout_setting] => one-container [layout_setting] => no-sidebar [blog_layout_setting] => right-sidebar [single_layout_setting] => right-sidebar [post_content] => excerpt [footer_layout_setting] => fluid-footer [footer_inner_width] => contained [footer_widget_setting] => 1 [footer_bar_alignment] => right [back_to_top] => enable [background_color] => #009800 [text_color] => #3a3a3a [link_color] => #555555 [link_color_hover] => #000000 [link_color_visited] => [font_awesome_essentials] => 1 [icons] => font [combine_css] => 1 [dynamic_css_cache] => 1 [font_body] => Roboto [nav_is_fixed] => 1 [structure] => floats [header_text_color] => #3a3a3a [header_link_color] => #3a3a3a [navigation_background_color] => #222222 [navigation_text_color] => #ffffff [navigation_background_hover_color] => #3f3f3f [navigation_text_hover_color] => #ffffff [navigation_background_current_color] => #3f3f3f [navigation_text_current_color] => #ffffff [subnavigation_background_color] => #3f3f3f [subnavigation_text_color] => #ffffff [subnavigation_background_hover_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_hover_color] => #ffffff [subnavigation_background_current_color] => #4f4f4f [subnavigation_text_current_color] => #ffffff [sidebar_widget_title_color] => #000000 [site_title_font_size] => 45 [mobile_site_title_font_size] => 30 [form_button_background_color] => #666666 [form_button_background_color_hover] => #3f3f3f [footer_background_color] => #222222 [footer_link_hover_color] => #606060 [entry_meta_link_color] => #595959 [entry_meta_link_color_hover] => #1e73be [blog_post_title_color] => [blog_post_title_hover_color] => [heading_1_font_size] => 40 [mobile_heading_1_font_size] => 30 [heading_1_weight] => 300 [heading_2_font_size] => 30 [mobile_heading_2_font_size] => 25 [heading_2_weight] => 300 [heading_3_font_size] => 20 [mobile_heading_3_font_size] => [heading_4_font_size] => [mobile_heading_4_font_size] => [heading_5_font_size] => [mobile_heading_5_font_size] => [font_heading_1] => Lato [font_heading_2] => Lato [font_heading_3] => Lato )

Olio di CBD la nuova frontiera della preservazione alimentare

Tra i cannabinoidi più popolari c’è sicuramente il cannabidiolo (CBD) mentre il THC si associa spesso ad intossicazione e ad effetti psicoattivi.
il CBD a sua volta, è impiegato nel trattamento delle più disparate patologie, dal ansia all’insonnia fino ad arrivare alla sclerosi multipla o al Parkinson.
Questa è una distinzione essenziale perché mentre a molti consumatori piacciono gli effetti del THC, non è così per tutti.

Il mercato del CBD è molto più grande di quello del THC. Questo non significa che il THC non sia un valido cannabinoide: la dimensione di questo mercato è enorme e aumenta di pari passo con le legalizzazioni che vengono approvate in varie parti del mondo. Ma il CBD cresce a un ritmo pazzesco, anche perché attira un pubblico più vasto.

La politica pubblica a livello locale, nazionale e internazionale nella maggior parte dei Paesi tende a limitare i modelli di commercio basati sul THC. Ad oggi, il Canada è l’unico Paese, in cui una persona di qualsiasi provenienza possa acquistare legalmente cannabis ad alto contenuto di THC. L’Uruguay permette le vendite legali, ma limitate ai residenti.

A differenza dei prodotti CBD derivati dalla canapa, che tutto il mondo vende legalmente, alcuni Paesi non consentono la vendita di prodotti THC, ma il numero aumenta costantemente.

È molto più facile per un imprenditore creare e vendere un prodotto CBD a livello internazionale che uno contenente THC. Questo permette a i nuovi imprenditori di impegnarsi maggiormente sui prodotti CBD.

Olio di CBD come conservante alimentare?

L’industria alimentare può essere una cosa complicata per agricoltori e imprenditori perché i prodotti alimentari spesso non hanno una lunga durata.

Uno studio recente ha scoperto che aggiungendo olio di CBD alle fragole ne si aumenta la durata di conservazione delle stesse e se ne riduce la loro carica microbica. “I risultati  dello studio hanno dimostrato che l’olio di CBD riesce a preservare esteticamente le fragole rispetto al frutto che non è stato trattato.”

Purtroppo  i consumatori globali spesso basano i loro acquisti sulle qualità estetiche, quindi è sostanziale il fatto che l’olio di CBD sembri mantenere le fragole rosse più a lungo. Sarà utile verificare l’uso di olio di CBD su altri prodotti per verificarne la sua efficacia.

Lascia un commento